ACCEDI | REGISTRAZIONE

Diritto di Famiglia | L’assegno di divorzio il punto sulla recente giurisprudenza di legittimità e di merito, possibili sviluppi legislativi , ultime novità

L'assegno di divorzio tra "tenore di vita analogo a quello tenuto in costanza del matrimonio" e "raggiungimento dell'indipendenza economica" dell'ex coniuge: il punto sulla recente giurisprudenza di legittimità e di merito e sui possibili sviluppi legislativi.

Di Renata Maddaluna

Sommario: 1. Introduzione -2. Gli effetti dello scioglimento del matrimonio -3. Natura e funzione dell'assegno divorzile secondo la precedente giurisprudenza di legittimità - 4. Cass., Sez. I civ., 10 maggio 2017, n. 11504 "Grilli": il principio dell'autoresponsabilità economica di ciascuno degli ex coniugi -4.1 L'inadeguatezza del criterio del "tenore di vita analogo a quello avuto in costanza di matrimonio"-4.2 Il criterio dell' "indipendenza economica" dell'ex coniuge richiedente l'assegno -5. Il regime della prova della mancata "indipendenza economica" dell'ex coniuge richiedente l'assegno divorzile -6. L'impatto di Cass., Sez. I civ., 10 maggio 2017, n. 11504 sui giudizi in corso- 7. Osservazioni critiche -8. Tribunale di Udine, sez. I Civile, sentenza 11 maggio – 1 giugno 2017 si discosta dai principi di diritto enunciati dalla Suprema Corte -9. I criteri di determinazione dell'assegno di divorzio nel nuovo d.d.l. Ferranti e l'assegno a tempo

1.Introduzione

La Suprema Corte di Cassazione, con la sentenza 10 maggio 2017 n. 11504, ponendosi in consapevole contrasto con quasi trent'anni di giurisprudenza monolitica sul punto, ha enunciato innovativi principi di diritto in tema di determinazione dell'assegno di divorzio. In particolare, la Corte ha osservato che, alla luce della natura dell'istituto del divorzio e della mutata concezione del matrimonio, inteso ormai come atto di libertà e di autoresponsabilità, non appare più pertinente ancorare la misura dell'assegno di divorzio al parametro del "tenore di vita analogo a quello avuto in costanza di matrimonio o che poteva legittimamente e ragionevo......

 

     

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento